22 Giu

Abbigliamento online: i brand accendono i motori in vista dei saldi

Zalando si conferma a giugno 2017 come il brand leader del settore abbigliamento online secondo la classifica stilata da BEM Research. Negli ultimi 12 mesi la società tedesca ha mantenuto sempre il punteggio del BEM Rank più alto rispetto alla concorrenza.

Più staccata, ma stabilmente al secondo posto negli ultimi quattro mesi, si posiziona un’altra azienda tedesca, Adidas. In terza posizione si attesta la spagnola Zara. Segue da vicino Nike, brand dell’abbigliamento sportivo statunitense. Chiude la classifica dei top 5 Sarenza, azienda francese specializzata nel commercio online di scarpe e accessori.

Tra i primi 10 brand del settore si trovano poi BonPrix (Germania), Scarpe&Scarpe (Italia), Pittarello (Italia), Asos (Germania) e Bershka (Spagna). Quest’ultima ha scalato diverse posizioni rispetto a maggio quando era appena 18esima.
Nel complesso, la media del BEM Rank a giugno 2017 per i circa 50 brand considerati è pari a 29,4 punti.

Andando a considerare due macro-aggregati che compongono il BEM Rank, si osserva che Zalando primeggia per la capacità di essere rintracciata sul web (visibilità online) o perché gli utenti cercano direttamente il suo brand oppure perché appare nelle prime posizioni di Google Italia per ricerche relative a parole chiave generiche ad alto traffico. Sul podio, per questo aggregato, si trovano Zara e Adidas. Mostrano buone performance sulla visibilità online anche H&M e Lesara.  Relativamente alle prestazioni dell’homepage, ovvero alla velocità di caricamento e all’usabilità, conquista la posizione più alta BonPrix, seguita da Deichmann e da Desigual.

classifica abbigliamento giugno 2017

«I grandi produttori e distributori di capi di abbigliamento, soprattutto tedeschi ma non solo, dimostrano di riuscire a presidiare molto bene il mercato online – commenta Mariachiara Marsella, web marketing manager a BEM Research – Se le prime posizioni della classifica delle prestazioni sul web sono molto stabili, nelle retrovie comunque c’è molta vitalità. L’avvicinarsi dei saldi estivi costituisce sicuramente un elemento di ulteriore stimolo. Molti consumatori nel decidere quali capi a sconto andranno ad acquistare cominciano infatti a farsi un’idea osservando per tempo le vetrine digitali» conclude Marsella.

Per visualizzare la pagina web dedicata al settore abbigliamento cliccare al seguente link: Classifica BEM Rank settore abbigliamento e accessori online